w w w . a n d r e a v a l e n t e . i t
racconto ai piccoli il mondo dei grandi, ai grandi il mondo dei piccoli
COSÌ PER SPORT
illustrazioni di ignazio fulghesu
lapis edizioni | 208 pagine | euro 12,50
prima edizione maggio 2016
isbn 9788878744875
per ragazzi
di 9/14 anni

altri libri
pubblicati con
lapis
l’importante è partecipare, si sente spesso dire, durante qualche gara. in verità, lo si sente dire per lo più quando si perde... ma poco importa, perché davvero, quel che conta, è partecipare e magari poter dire che c’ero anch’io.
certo, bello sarebbe partecipare da protagonista: gareggiare, vincere, infrangere il record e cose così, ma più spesso si partecipa da spettatori, tifando dagli spalti o davanti al televisore, ed è comunque bello più che mai.
se posso scegliere, io partecipo raccontando, in modo che anche tu possa partecipare leggendo, perché se nessuno lo dice in giro, cosa partecipiamo a fare?! in questo libro, allora, trovi ventiquattro racconti un po’ veri, un po’ no, cui si aggiungono tante altre notizie sparse qua e là: alcuni sono verissimi, altri molto inventati, anche perché mica sempre si hanno notizie di prima mano... di zeus, per esempio, tutti ne parlano, ma mai nessuno lo ha invitato a cena... e sai che ti dico? quali sono veri e quali un po’ meno non te lo dico affatto, tanto lo so che lo capisci da te!

in ventiquattro racconti si narrano le ardite gesta, le idee, i fortunati eventi e le imprese di abebe bikila, acanto di sparta, agostino straulino, alan shepard, alcides ghiggia, alfonsina morini, andré agassi, bob beamon, bobby fisher, boris spassky, carlo parola, charly gaul, cinisca, dick fosbury, dorando pietri, duke kahanamoku, eddie eagan, fausto coppi, filippide e siamo arrivati solo alla lettera effe... poi di garrincha, george smith patton, gino bartali, ipek şenoğlu, james naismith, jesse owens, johnny weissmuller, juan manuel fangio, kareem abdul-jabbar, karl-heinz schnellinger, lou gehrig, luz long, martin palermo, maurice garin, mauro berruto, miss smith... ma anche di nadia comăneci, paavo nurmi, pak doo-ik, pierre de coubertin, rocky marciano... e ancora roger federer, sócrates, spyridon louis, tazio nuvolari, il team jamaica, tenzing norgay, venus williams, věra čáslavská, william webb ellis, yoshinori sakay e persino zeus, scritti in ordine rigorosamente alfabetico.

<< le pecore nere
era il turno del professor riley, quel mattino, di sorvegliare i ragazzi nel quarto d’ora d’intervallo, a saltare in cortile, chiacchierare lungo i corridoi o sgranocchiare un panino con la marmellata. con lo sguardo cercava di non perdere di vista nessuno, ma il suo occhio fuggì ben presto insieme allo scatto di un ragazzo magrolino, che correva dietro ai compagni o – più probabilmente – erano i compagni a correre dietro a lui. invano.
«vieni un po’ qui.» gli disse, fermandolo con un’occhiata.
«non ho fatto niente, non è colpa mia! – borbottò il ragazzo, cercando di scusarsi, senza sapere di cosa – mi sto solo divertendo un po’ con i compagni.»
«ho anche studiato per la prossima lezione!» sorrise appena.
il professor riley, allenatore della squadra di atletica, sempre cercando di non perdere di vista nessuno, in qualche modo guardò il ragazzino negli occhi:
«non è quel che hai fatto, che conta, – esclamò – ma quel che farai.»
jesse continuava a non capire, ma cominciava ad avere l’impressione che non si trattasse di un rimprovero.
«tu farai strada, ragazzino. – continuò il professore – presentati alla pista di atletica dopo le lezioni...»
>>
© andrea valente